Cooling Towers for a Mall in Italy_Case Study

Tecnologie di raffreddamento per i centri commerciali

Gli impianti di climatizzazione dei centri commerciali devono garantire rumorosità contenute: stesso discorso per i raffreddatori annessi. Gli studi di ingegneri e gli impiantisti si occupano quindi di installare soluzioni di raffreddamento, per lo più evaporativo, con tecnologie fonoassorbenti. Un ulteriore plus è la necessità di inserire il macchinario in spazi ristretti.

Esempi di contesti di installazione:

Esempi di contesti di installazione: centri commerciali e ipermercati.

Richieste:

Richieste: rumorosità contenute, configurazioni versatili, lunga durata, manutenzione semplice.

Panoramica delle tecnologie di raffreddamento:

Panoramica delle tecnologie di raffreddamento: torri di raffreddamento a circuito aperto silenziose, torri di raffreddamento con ventilatore centrifugo, torri di raffreddamento in versione “Silent”, sistemi integrati di gestione.

Tecnologie di raffreddamento per i centri commerciali: un esempio operativo

In alcuni dei suoi lavori, MITA Cooling Technologies ha installato tecnologie di raffreddamento per centri commerciali il cui impianto di condizionamento si basava su un circuito d’acqua a temperatura controllata (acqua termostatata).

Tale sistema è basato sulla tecnologia WLHP (Water Loop Heat Pumps), ovvero impianto ad “Anello di acqua e pompe di calore”: l’impianto centralizzato comune, produce acqua a temperatura controllata, tramite una centrale termica in inverno e raffreddatori evaporativi per il resto dell’anno, prossima a quella ambiente che viene distribuita alle singole unità commerciali attraverso una rete o “anello” di acqua “termostatata”, alla quale sono collegate le macchine per il condizionamento a pompa di calore, per la climatizzazione dei locali.

In pratica per la produzione di freddo o di caldo la macchina scambia calore con l’acqua dell’anello che tende pertanto a scaldarsi d’estate ed a raffreddarsi d’inverno. Il condizionatore riceve, dallo stacco di mandata, l’acqua termostatata per la condensazione in estate e per l’evaporazione in inverno, mentre, attraverso lo stacco di ritorno, restituisce l’acqua utilizzata all’impianto generale di distribuzione.

Per smaltire all’esterno il calore in eccedenza nell’anello d’acqua, durante il funzionamento prevalente delle unità in raffreddamento (quando la temperatura tende ad aumentare oltre il valore limite fissato), vi sono diverse alternative. Poiché il requisito fondamentale per il buon funzionamento di un impianto WLHP è la pulizia delle tubazioni, senza ingresso di sporcizia, polveri ed altro dall’esterno è necessario non utilizzare sistemi di raffreddamento aperti all’atmosfera: in questi contesti sono quindi spesso indicate torri di raffreddamento a circuito chiuso o altri raffreddatori a scambio indiretto.

Chiedi più informazioni
Cooling Towers for a Mall in Italy_Case Study

Torri di raffreddamento per un centro commerciale in Italia

Anello liquido – potenzialità 2,7 MW – modello MCC P3 Silent.

Approfondisci

Strumenti per aiutarti a scegliere

Consulenti del raffreddamento

Primo obiettivo: fare le domande giuste al cliente e coinvolgerlo nel processo di selezione del miglior raffreddatore industriale per il suo progetto. Lo facciamo dal 1960. Oggi questo compito è agevolato da software avanzati di analisi performance e ottimizzazione energetica.

Valutazione preliminare impianto

La visita all’impianto è un momento fondamentale per reperire le informazioni giuste sulle tue esigenze, insieme ai tuoi tecnici e agli studi di ingegneria coinvolti.

Progettazione su misura

Gamma completa di raffreddatori e refrigeratori, decine di varianti per ogni tipologia, soluzioni per ogni applicazione e importanti customizzazioni: la progettazione di MITA è davvero su misura.