MCC Torre evaporativa a circuito chiuso

per piccoli e medi impianti con fluidi da mantenere inalterati

Alcune industrie necessitano di mantenere intatte le caratteristiche chimico-fisiche dei fluidi di processo: è qui che entra in gioco la torre evaporativa a circuito chiuso MCC, con cui si può anche lavorare in modalità free-cooling.

Per mantenere inalterato il fluido da raffreddare.

Per mantenere inalterato il fluido da raffreddare. L'acqua, o il composto acqua più glicole, circola nella batteria.

Free-cooling possibile.

Free-cooling possibile. Sfruttando la sola differenza di temperatura con l'ambiente esterno.

Facile accessibilità.

Facile accessibilità. Pareti completamente amovibili per un semplice e totale accesso ai componenti interni.

Efficienza e consumi ottimali.

Efficienza e consumi ottimali. Le soluzioni MITA sono selezionate per adattarsi al singolo impianto grazie a software avanzati.

Industria 4.0.

Industria 4.0. Possibilità di controllo, monitoraggio e raccolta dati su gestionale aziendale.

Rapido pay-back.

Rapido pay-back. Pre-selezione insieme al cliente, basata sulla sua esigenza di progetto.

Come funziona

La torre a circuito chiuso sfrutta lo stesso principio fisico della torre di raffreddamento a circuito aperto. Con una differenza: il fluido da raffreddare è introdotto in una batteria di tubi sulla quale viene spruzzata l’acqua del “piccolo circuito di raffreddamento”.

Le torri evaporative a circuito chiuso della serie MCC sono utilizzate in alternativa a circuiti di raffreddamento di tipo aperto con scambiatore di calore, nei casi in cui il liquido di raffreddamento dell’utenza (in genere acqua o acqua e glicole) debba mantenere caratteristiche chimico fisiche costanti nel tempo e non inquinate da agenti esterni.

Con MCC si può lavorare in free cooling: il fluido circola dentro una batteria a fascio tubiero.

Chiedi informazioni

Caratteristiche tecniche

  • Sistema motoventilante assiale in accoppiamento diretto, basse potenze installate, bassi livelli di rumorosità.
  • Motori con protezione IP56.
  • Corpo torre costituito da pannelli sandwich in vetroresina spessore 22 mm.
  • Struttura di sostegno in acciaio zincato a caldo dopo la lavorazione (zincatura secondo la norma UNI EN ISO 1461-99, spessore non inferiore a 80 micron).
  • Sistema di distribuzione in PVC con ugelli a larghi passaggi in PP, inintasabili.
  • Separatori di gocce certificati in PP (trascinamento 0,01%).
  • Batterie di scambio a tubi lisci zincati a caldo dopo la lavorazione.
  • Vasca a fondo inclinato interamente in vetroresina.
  • Ogni macchina può essere dotata di accessi per ispezioni e manutenzioni alle parti interne.
  • Potenzialità: da 80 kW a 1,7 MW (potenzialità indicative riferite ad una macchina, salto termico 5°C).
Chiedi un preventivo

    Categoria:
    Ambito di applicazione:

    Alcune realizzazioni MITA

    Strumenti per aiutarti a scegliere

    Consulenti del raffreddamento

    Primo obiettivo: fare le domande giuste al cliente e coinvolgerlo nel processo di selezione del miglior raffreddatore industriale per il suo progetto. Lo facciamo dal 1960. Oggi questo compito è agevolato da software avanzati di analisi performance e ottimizzazione energetica.

    Valutazione preliminare impianto

    La visita all’impianto è un momento fondamentale per reperire le informazioni giuste sulle tue esigenze, insieme ai tuoi tecnici e agli studi di ingegneria coinvolti.

    Progettazione su misura

    Gamma completa di raffreddatori e refrigeratori, decine di varianti per ogni tipologia, soluzioni per ogni applicazione e importanti customizzazioni: la progettazione di MITA è davvero su misura.