< Torna a tutte

Straordinari risparmi d’acqua per l’industria plastica con l’adiabatico MITA

Un’azienda di lavorazione della plastica in provincia di Lecco ha scelto, per il circuito di raffreddamento del suo impianto produttivo, il raffreddatore PAD-V: il sistema eco-sostenibile che porta all’ennesima potenza il vantaggio di tagliare in modo evidente le bollette di acqua ed energia. Senza perdita in efficienza.

 

1. Lavorare la plastica nel rispetto dell’ambiente

L’azienda a cui MITA Cooling Technologies ha fornito PAD-V produce vasi in materie plastiche, con un forte accento sulle ultime tendenze stilistiche e l’estetica: la società, che ha clienti in tutto il mondo, collabora infatti con grandi firme del design contemporaneo.

Non solo. Per distinguere ulteriormente la propria produzione rispetto ai concorrenti ha fatto della sostenibilità ambientale un marchio. Come dichiarano i responsabili aziendali, “Le materie prime utilizzate risultano esenti da metalli pesanti dannosi per l’ambiente”.

Una sostenibilità applicata anche ai processi produttivi: presse di stampaggio e chiller utilizzati nell’impianto sono di ultima generazione e permettono un taglio alla CO2.

La scelta del sistema di raffreddamento ha seguito la stessa logica.

 

2. Necessità dell’azienda: fare efficienza risparmiando sui consumi di risorse

Non capita spesso di incontrare un cliente che, tra le primissime necessità esposte ai nostri commerciali, si interessi alla sostenibilità ambientale della soluzione da acquisire.

Il raffreddamento delle macchine per la lavorazione della plastica non doveva tradursi in un consumo eccessivo di acqua ed energia. L’azienda voleva interpretare nel modo più letterale la già rigorosa legislazione locale in materia di consumi di risorse.

 

3. La soluzione adiabatica: un taglio ai consumi, non all’efficienza

Un raffreddatore e condensatore adiabatico, a volte chiamato dry cooler adiabatico e, impropriamente, “torre di raffreddamento adiabatica”, durante la stagione fredda opera unicamente grazie all’azione raffrescante dell’aria: in questo modo, l’aria fredda esterna giunge direttamente al circuito di batterie col fluido da raffreddare. Solo durante la stagione calda dell’anno l’aria esterna viene a sua volta raffrescata adiabaticamente con acqua prima di lambire le batterie.

La naturale conseguenza è che, per metà dell’anno, non occorre utilizzare acqua nel sistema.

Il raffreddatore di liquidi PAD-V è stato progettato per ottenere i seguenti vantaggi:

  • ulteriori risparmi sui consumi d’acqua, grazie al pacco umidificatore in PVC floccato;
  • cicli di bagnatura molto brevi anche nei periodi caldi dell’anno (approssimativamente 15 secondi ogni mezz’ora);
  • protezione della sezione adiabatica da luce e corpi esterni, grazie alle griglie in PVC;
  • gestione automatica di tutti i parametri di funzionamento, pre-impostati da PLC;
  • zero trattamenti d’acqua richiesti;
  • facile ispezionabilità delle parti interne.

Il sistema adiabatico PAD-V integra la vasta gamma di raffreddatori evaporativi di MITA Cooling Technologies: diverse soluzioni tecniche per diversi contesti ed esigenze.


VORRESTI INFORMAZIONI IN PIÙ SULLA NOSTRA AZIENDA
E SULLA NOSTRA SQUADRA?


CONTATTACI
© 2019 MITA Cooling Technologies S.r.l. Via del Benessere, 13 27010 Siziano (PV) - Italy - Ph. +39 0382 67599 - Fax +39 0382 617640
P.IVA IT05112560155 - Codice fiscale 08973680153
Privacy - Informativa sui cookie - Politica per la Qualità